mercoledì 18 aprile 2007

Sono una mamma preoccupata!

Si parla spesso di obesità nei bambini e i dati fanno un pò paura: il 20 % dei bambini è in sovrappeso e la colpa è spesso della sedentarietà. Una pagina della Repubblica informa che in Pennsylvania , i bambini nella pagella si ritrovano oltre ai voti di inglese e matematica anche il Bmi (body mass index), indice di massa corporea; un provvedimento per combattere l'obesità ritenuta ormai un'epidemia. Provvedimento che sembra crei problemi e confusione nella testa dei bambini. Ma in dica33, portale sulla salute e la medicina, un articolo mi ha davvero incuriosito. Sembra che tutto dipenda dell'atteggiamento che tiene la mamma nel nutrire il bambino e dalla sua preoccupazione sulla sua alimentazione. Uno studio pare abbia rilevato che i figli delle mamme preoccupate per il sovrappeso abbiano un'indice di massa corporeo più elevato, mentre i figli delle mamme preoccupate per il sottopeso tendono ad avere un minore indice di massa corporeo. Ho cercato, da quando sono nati i miei due bambini di abituarli a mangiare di tutto, lasciandoli comunque liberi di scegliere . Li ho allattati finché ho potuto e poi quando li ho svezzati ho curato nella loro dieta la quantità e le proporzioni, cercando il giusto rapporto tra proteine e carboidrati, lipidi e glucidi, ho cercato di dar loro alimenti genuini preparando io stessa passati e omogenizzati. Ho cercato, dico cercato, perchè non sono una mamma perfetta, di seguire le indicazioni dei pediatri e un po' anche quelle che il mio cuore di mamma mi suggeriva. Ho avuto i miei due bambini a distanza di 18 mesi . Messa in conto l'indole differente di ogni bambino avevo considerato l'ipotesi che, per quanto le cure da me profuse nei loro confronti siano state presso a poco identiche, i miei bambini avrebbero potuto comportarsi nei confronti del cibo in maniera assolutamente differente. E effettivamente: uno mangia pochissimo, solo pasta con l'olio e hamburgher, i miei minestroni non li vuole neanche vedere e le verdure non le mangerebbe neanche preparate da Gualtiero Marchesi, l'altra invece mangia di tutto, è un po in sovrappeso e sembra avere sempre fame. Adesso si che sono davvero preoccupata! Dove ho sbagliato? E con quale dei miei figli?

5 commenti:

Gourmet ha detto...

Cara Giovanna, ne parlavamo ieri sera a cena.. Premetto che Il mio compagno è medico .. la coppia di amici con cui eravamo a cena ha due bimbe 7 e 9 anni.. sono due bambine fantastiche e ti giuro che nn ho mai visto delle bimbe mangiare così di gusto e in quantità, qualsiasi cosa!! Quindi il problema immagino che stia nell'educazione alimentare che ai bimbi diamo fin dalla tenera età...
Tu non hai sbagliato, il fatto è che tuo figlio ha scelto gli hamburgher e pasta in bianco, perchè probabilmente ama di più quei sapori. Ma vedrai che prima o poi cambierà!Ha il suo carattere!
In una terra meraviglisa come la vostra.. ricca di ogni ben di dio... abbi fede!
Buona domenica!
S

paola ha detto...

Ciao Giovanna, penso che noi genitori si faccia di tutto per i nostri bambini come dici tu. Nel caso di tuo fignlio è forse un passagio poi vedrai che tutto ritornera alla normale.
I gusti poi cambiano anche. Non devi preoccuparti.
Buona domenica.
Scusa un po il mio italiano !

Francesca ha detto...

da quello che scrivi mi sembra che non potessi fare di meglio, per tutti e 2 i tuoi bambini. Poi non più dipendere tutto al 100% da te. Come dice Gourmet aspetta, senza ansie, che i gusti si modifichino (e succederà), e magari ogni tanto se ti va prova a cucinare le verdure in modi nuovi, magari alla fine troverai la ricetta che tuo figlio adorerà. Un abbraccio!

Giovanna ha detto...

grazie a tutte del conforto; spero proprio che crescendo i gusti di mio figlio cambieranno; ma da chi avrà preso!!? Io e suo padre siamo dei mangioni!

marinella ha detto...

Mi associo agli altri nel dire che poi cambiera anche lui.
Io ricordo di un estate in Spagna, in cui mio figlio allora di circa 5 anni non ha mangiato quasi nient'altro che wurstel perchè non voleva mangiare il pesce che mangiavamo noi! Io mi sono limitata a fargli assaggiare sistematicamente quello che mangiavamo e poi a dargli i wurstel come desiderava. Adesso ne ha 24 di anni, adora il pesce e mangia molto volentieri ogni tipo di cucina anche etnica. Abbi Fede!